RESPIRATORIO

Risultato della ricerca Asma severo: approvato in UE il primo farmaco biologico

Via libera della Commissione europea al primo farmaco biologico per pazienti di età superiore ai 12 anni con asma severo che non sono adeguatamente controllati con corticosteroidi per via inalatoria o altri medicinali

Ultimo aggiornamento: 23 Settembre 2022

Risultato della ricerca Gli integratori di olio di pesce e vitamina D in gravidanza riducono il rischio di croup nei neonati e nei bambini piccoli

Secondo uno studio presentato al Congresso internazionale della European Respiratory Society, i neonati e i piccoli fino a 3 anni di età presentano un minor rischio di andare incontro a croup se le loro madri, in gravidanza, hanno assunto supplementazioni a base di olio di pesce e vitamina D

Ultimo aggiornamento: 23 Settembre 2022

Risultato della ricerca Asma, meglio giocare d’anticipo

Si stima che ne soffrano 3 milioni di persone in Italia, dal 5 al 7 per cento della popolazione. L’aderenza alla terapia rimane un problema: un paziente segue regolarmente le cure per non più di tre mesi l’anno

Ultimo aggiornamento: 23 Settembre 2022

Risultato della ricerca Esposizione in utero a bisfenoli e impatto negativo sulla salute respiratoria

Secondo i dati di una metanalisi di recente pubblicazione l'esposizione al BPA può associarsi a maggiori probabilità di sviluppare asma e wheezing tra le bambine in età scolare.

Ultimo aggiornamento: 23 Settembre 2022

Risultato della ricerca Infezioni da virus respiratorio ed esacerbazioni di asma pediatrico

Secondo uno studio recentemente presentato all'Annual Meeting 2022 dell'American Academy of Allergy, Asthma & Immunology (AAAAI), le infezioni da virus respiratori rappresentano il principale trigger di riacutizzazioni di asma pediatrico.

Ultimo aggiornamento: 23 Settembre 2022

Risultato della ricerca L’impronta ecologica della terapia antiasma

I pazienti che passano da una terapia di mantenimento basata su inalatori pressurizzati ad una basata su inalatori a polvere secca riducono di oltre la metà le emissioni di CO2 e mantengono il controllo dell'asma.

Ultimo aggiornamento: 23 Settembre 2022

Risultato della ricerca Asma: verso strategie di profilassi paziente-specifiche

I risultati di uno studio di coorte condotto in neonati ricoverati per bronchiolite pongono le basi per l’identificazione precoce dei pazienti ad alto rischio di sviluppare asma bronchiale nel corso dell’infanzia.

Ultimo aggiornamento: 23 Settembre 2022

Risultato della ricerca Appello SIP/IRS e SITA per promuovere le vaccinazioni contro influenza e pneumococco

La Società Italiana di Pneumologia/Italian Respiratory Society e la Società Italiana di Terapia Antinfettiva lanciano un appello per promuovere con decisione le vaccinazioni antinfluenzale e contro lo pneumococco, soprattutto tra i soggetti fragili e anziani.

Ultimo aggiornamento: 23 Settembre 2022

Risultato della ricerca Frequente consumo di carne cotta ad alta temperatura ed aumento degli AGEs associati al wheezing infantile

Secondo un’analisi del National Health and Nutrition Examination Survey l’eccessivo consumo di carne cotta ad elevate temperature è correlato a un aumento del rischio di wheezing nei bambini

Ultimo aggiornamento: 23 Settembre 2022

Risultato della ricerca Lisati batterici: nel trattamento dei bambini a rischio di infezioni respiratorie riducono l’uso di antibiotici e presentano vantaggi in termini economici

La terapia di profilassi attraverso l’utilizzo di lisati batterici come OM-85 nel trattamento dei bambini a rischio di infezioni ricorrenti delle alte vie respiratorie ottimizza le risorse a disposizione della società e contiene i costi a carico del SSN

Ultimo aggiornamento: 23 Settembre 2022

Risultato della ricerca I lisati batterici: storia dei “vaccini batterici” per prevenire le infezioni respiratorie

I lisati batterici sono stati sviluppati oltre un secolo fa come “vaccini batterici”: oggi sono diffusi in tutto il mondo e vengono principalmente utilizzati nella prevenzione e nella terapia delle esacerbazioni nella broncopneumopatia cronica ostruttiva e nelle infezioni respiratorie ricorrenti.

Ultimo aggiornamento: 23 Settembre 2022

Risultato della ricerca Gestione della BPCO durante l’emergenza COVID-19: le Raccomandazioni GOLD

Il rischio di complicanze e mortalità da COVID-19 risulta legato alla presenza di una o più comorbidità, in particolare nella popolazione anziana. Per quanto riguarda la BPCO è necessario continuare a trattare in modo adeguato i pazienti prestando attenzione alle possibili interazioni farmacologiche ed agli effetti collaterali dei farmaci impiegati per il trattamento dell’infezione da Sars-Cov-2.

Ultimo aggiornamento: 23 Settembre 2022

×

Question-Time.it

×

Contatti

Effetti srl

Via G.B. Giorgini 16 - 20151 Milano
email: effetti@effetti.it
web: www.effetti.it - www.makevent.it

Chiudi

×

Password dimenticata

Password dimenticata

Indirizzo email non valido

Password dimenticata

Inserisca il suo indirizzo email. Riceverà un messaggio con il link per effettuare il reset della password.