Google presenta gli strumenti di intelligenza artificiale per il riconoscimento del linguaggio medico nei testi

I due tool, disponibili in anteprima pubblica, sono progettati per aiutare le organizzazioni e gli individui ad estrarre informazioni clinicamente rilevanti da grandi volumi di testo contenuto nelle cartelle cliniche.

Si chiamano Healthcare Natural Language API ed AutoML Entity Extraction for Healthcare i due nuovi strumenti di intelligenza artificiale (AI) progettati da Google per la scansione e l’analisi in ambito sanitario di importanti volumi di testo non strutturato.

Healthcare Natural Language API estrae automaticamente informazioni dalle note delle cartelle cliniche o da altri testi digitali che normalmente richiederebbero una revisione manuale dispendiosa in termini di tempo. Lo strumento è in grado di identificare i concetti medici all’interno dei documenti, estraendo automaticamente le conoscenze sulle procedure mediche, i farmaci, i segni vitali del corpo o le condizioni mediche. Utilizzando l’apprendimento automatico, l’API (Application Programming Interface, ovvero Interfaccia di programmazione delle applicazioni) identifica le informazioni clinicamente rilevanti in base al contesto del linguaggio circostante, consentendo alla tecnologia, ad esempio, di distinguere i farmaci utilizzati in passato da quelli prescritti di recente.

La Healthcare Natural Language API può essere impiegata in diversi ambiti medici come le applicazioni di telemedicina per memorizzare le conversazioni trascritte tra il medico ed il paziente, così come gli studi clinici che arruolano i pazienti in base a specifici criteri di inclusione o esclusione.

AutoML Entity Extraction for Healthcare è invece una piattaforma di AI semplice da usare in grado di ampliare l’accesso all’AI a tutti gli utenti indipendentemente dal background tecnico. I professionisti del settore sanitario potrebbero infatti non avere le competenze tecniche necessarie per costruire i propri strumenti per l’estrazione di informazioni dai documenti digitali. AutoML Entity Extraction for Healthcare rende tutto questo più facile grazie a un’interfaccia user friendly che richiede la scrittura di poco codice, consentendo così agli operatori sanitari di estrarre ad esempio informazioni sulle mutazioni geniche rilevanti dei pazienti o su fattori socioeconomici.

Entrambi gli strumenti sono ora disponibili in anteprima. La Healthcare Natural Language API è disponibile gratuitamente per le imprese fino al 10 dicembre, mentre l’AutoML Entity Extraction for Healthcare è gratuita per i primi 5.000 record di testo e 1.000 pagine di documenti importati.


Ultimo aggiornamento: 13 Novembre 2020

×

Question-Time.it

×

Contatti

Effetti srl

Via G.B. Giorgini 16 - 20151 Milano
email: effetti@effetti.it
web: www.effetti.it - www.makevent.it

Chiudi

×

Password dimenticata

Password dimenticata

Indirizzo email non valido

Password dimenticata

Inserisca il suo indirizzo email. Riceverà un messaggio con il link per effettuare il reset della password.